La merenda, un momento importante della giornata

Mangiare poco e spesso: ormai gli esperti concordano nel consigliare pasti leggeri e bilanciati, da intervallare con delle merende. Due le pause da non saltare, ovvero la merenda del mattino e quella del pomeriggio, entrambe importanti sia per i bambini sia per gli adulti. Se siete curiosi di sapere perché questi intervalli sono così cruciali nella dieta di ogni giorno, vi spieghiamo quali sono i motivi scientifici per cui frazionare la vostra dieta quotidiana.

 

La merenda, alleata della salute

Suddividere i pasti durante la giornata è una sana abitudine, come stabilito da numerosi studi scientifici. Accanto a colazione, pranzo e cena, i tre “pilastri” dell’alimentazione quotidiana, gli esperti consigliano gli spuntini del mattino e del pomeriggio, per arrivare a un totale di cinque pasti.

Il primo beneficio che offre questa ripartizione riguarda la distribuzione dell’energia durante tutto l’arco della giornata. Mangiando poco e spesso ci si assicura una “scorta” energetica costante senza affaticare la digestione, evitando così sonnolenza, stanchezza e altre problematiche legate a una prolungata fase digestiva.

Il secondo vantaggio che ci offre l’inserimento di due spuntini nella dieta quotidiana è dato dal minor senso di fame che si percepisce avvicinandosi ai pasti principali. In questo modo si può ridurre l’apporto calorico complessivo e la quantità di cibo, senza particolari sforzi.

Dal punto di vista strettamente organico, le persone che consumano più pasti al giorno, sottoposte a valutazioni cliniche, hanno mostrato livelli di glicemia, insulina e colesterolemia più bassi, un minor peso corporeo connesso a un indice di massa grassa inferiore e una migliore tolleranza al glucosio. Tutti questi fattori delineano un quadro di salute generale migliore, ed evidenziano un minore rischio di sviluppare diabete e malattie cardiovascolari. Infine, la merenda aiuta anche l’umore. Uno spuntino buono e sano incide sul benessere, migliorando l’attenzione, la capacità di concentrazione, le performance fisiche: ecco perché la merenda è così importante, soprattutto per i bambini e per chi pratica sport. Ma non dimentichiamoci gli adulti, spesso sottoposti ad alti livelli di stress: una merenda preparata a dovere aiuta a rilassarsi e a ridurre il nervosismo, concedendosi un momento di benessere rigenerante.

 

Quali alimenti scegliere

Scegliere gli alimenti giusti è importante per preparare una merenda gustosa e sana. Al primo posto naturalmente ci sono frutta e ortaggi che, con il loro apporto di vitamine e sali minerali, sono un vero toccasana per l’organismo e aiutano la corretta assimilazione dei nutrienti. Una macedonia, un frutto fresco o un pinzimonio rappresentano spuntini ideali. Sì anche alla frutta secca e alla frutta disidratata: la prima aiuta a combattere il senso di fame ed è una preziosa fonte di grassi mono e polinsaturi, fibre insolubili, minerali e proteine; la frutta disidratata invece, mantenendo inalterati i nutrienti per via del metodo naturale di essiccazione a cui è sottoposta, è ricca di fruttosio e glucosio e mantiene le sue proprietà nutritive inalterate: per questo è l’ideale dopo le ore di gioco intenso dei bambini o dopo un allenamento, come anche per lo spuntino di metà mattinata.

Molto importanti sono anche i carboidrati, che funzionano da carburante per l’organismo. Combinando zuccheri e amidi, offrono energia immediata e a lento rilascio, coprendo il fabbisogno dell’organismo per diverse ore. Inoltre stimolano la produzione di serotonina, il cosiddetto “ormone del buonumore”, che ci aiuta a tenere a bada lo stress. Attenzione però a privilegiare carboidrati semplici e sani come pane artigianale e prodotti da forno non industriali, senza conservanti e senza l’aggiunta di troppi grassi. Se possibile, meglio preferire farine integrali e alternare il grano ad altri cereali come il riso, il farro, la segale o il grano saraceno.

Altro accorgimento utile è alternare spuntini dolci e salati. Per i bambini, è importante imparare ad apprezzare gusti e consistenze diverse. Si possono preparare in casa dei biscotti soffici con frutta secca per lo spuntino della mattina e un piccolo sandwich con formaggio fresco e pomodoro per il pomeriggio, oppure una fetta di pane integrale con un pezzetto di cioccolata fondente al mattino e un piccolo frutto, a cui seguiranno una macedonia di frutta da mescolare ad uno yogurt nel pomeriggio, o ancora dei bastoncini di carota e finocchio da accompagnare con della frutta secca per il mattino (ottime mandorle, noci ma anche nocciole e anacardi) e una fetta di torta alle carote preparata in casa per il pomeriggio. Le possibilità sono infinite, l’importante è tenere sempre conto di alcuni fattori:

  • genuinità degli alimenti
  • freschezza
  • varietà degli ingredienti
  • apporto calorico

 

Cosa bere a merenda

La scelta delle bevande che accompagnano le merende è di pari importanza rispetto agli alimenti. Al primo posto naturalmente c’è l’acqua, che regola il fabbisogno idrico senza aggiungere calorie al pasto. Un’acqua leggera e con poco sodio come Acqua Sant’Anna è l’ideale per il consumo quotidiano ed è indicata per tutte le età, perciò non deve mai mancare durante i pasti, piccoli o grandi che siano. Accanto all’acqua, possiamo inserire altre bevande che contribuiscono al benessere dell’organismo: succhi di frutta, caffè e the sono un complemento naturale delle merende. Attenzione però: nel caso di merende per i più piccini meglio evitare il caffè e il the tradizionale, preferendo the deteinati.

Per soddisfare le esigenze dei più piccoli, Acqua Sant’Anna ha infatti sviluppato la linea SanThè deteinato, con una ricetta tutta nuova a base di frutta selezionata e vero infuso di the in pura acqua Sant’Anna. I gusti disponibili nella versione deteinata sono gli immancabili classici, Limone e Pesca: un complemento ideale per la merenda dolce o salata, perfetti in tutte le stagioni!

Foto: 1,2,3,4

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie tecnici. Per i cookie di profilazione di terze parti è invece necessario il tuo consenso esplicito. Maggiori informazioni

INFORMATIVA SUI COOKIE
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti.
Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa estesa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie tecnici.
Per visualizzare alcuni contenuti, ad esempio i video YouTube, è necessario il tuo consenso esplicito.

Chiudi