Introduzione

le origini


La Storia della Società nasce dall’inclinazione imprenditoriale della famiglia Bertone, attiva sin dagli anni Cinquanta nel settore dell’edilizia. A fondare l’attività di famiglia è Giuseppe Bertone (scomparso nel 2008), protagonista di un’epopea imprenditoriale che incarna perfettamente la definizione del self-made man: partito da Rifreddo, una piccola frazione di Mondovì nella provincia di Cuneo, è riuscito a creare un vero e proprio gruppo specializzato nell’edilizia residenziale, che dalla provincia di Torino si è via via ampliato al basso Piemonte, alla Liguria, alla Costa Azzurra. Negli Anni Ottanta – Novanta l’attività si espande all’edilizia industriale e al fianco di Giuseppe Bertone scendono in campo i figli Fabrizio e Alberto.

La visione


Nel 1995 Giuseppe Bertone viene a conoscenza della qualità superiore dell’acqua che sgorga nelle valli che sovrastano Vinadio. Siamo nel cuore delle Alpi Marittime, in provincia di Cuneo. Giuseppe e Alberto Bertone si recano più volte sul posto, effettuano sopralluoghi, test, analisi. Si convincono delle enormi potenzialità del prodotto, che sgorga in ambiente incontaminato, in un contesto montano rimasto ancora autentico.
Alberto Bertone, che ha ereditato dal padre l’intraprendenza e il gusto per le sfide impossibili, lo convince ad affidargli lo sviluppo di questo nuovo progetto e dal 1996, anno in cui nasce la nostra Azienda, si dedica anima e corpo alla realizzazione di un obiettivo ambizioso: portare quest’acqua sulla tavola di tutti gli Italiani.

L’obiettivo oggi è raggiunto, anzi superato!

Record


Dal 2008, in meno di dieci anni dal lancio sul mercato, Sant’Anna è la marca leader del settore, l’acqua più scelta dagli italiani: un risultato straordinario, considerato che il settore dell’acqua minerale è un molto competitivo, molto frammentato e dominato da grandi gruppi multinazionali. In questo scenario complesso, ha saputo imporsi un marchio totalmente nuovo, proprietà di un’Azienda interamente italiana e a conduzione familiare. Questo risultato si deve alla capacità imprenditoriale, alla tenacia e alla lungimiranza della famiglia Bertone.

I Nostri Marchi

VISTA SU SANT'ANNA

276 mln€ fatturato
3,5 mld di bottiglie/anno capacità produttiva dello stabilimento
16 linee di produzione (di cui 3 per le bevande)
10 mln in nuovi investimenti per aumentare la capacità produttiva
10 formati con 110 referenze attive
98% dei nostri imballaggi è interamente riciclabile

Matrice di materialità


Per identificare le tematiche più rilevanti da inserire nel Bilancio 2020, l’Azienda ha:

– identificato i propri stakeholder, utilizzando come base la lista già presente nel proprio Codice Etico;

– analizzato il contesto di sostenibilità e quello del settore di riferimento attraverso lo svolgimento di un’attività di benchmark con i principali competitor e l’analisi delle tematiche ritenute rilevanti per il proprio core business a livello di macro-temi e temi di dettaglio;

– raccolto e valutato le aspettative e le questioni di maggior interesse dei propri stakeholder, attraverso canali di ascolto e comunicazione dedicati e svolto un’analisi di materialità delle tematiche di sostenibilità più rilevanti per la Società attraverso un’attività di stakeholder engagement interno.

STAKEHOLDER ENGAGEMENT


La presente mappatura degli Stakeholder interni ed esterni di Acqua Sant’Anna evidenzia l’importanza riposta sui suoi Clienti, sui suoi Consumatori, sui suoi Collaboratori e sull’Ambiente.