Star bene d’inverno, piccoli accorgimenti da seguire

E’ da pochi giorni che è entrato l’inverno ed il freddo si sta già facendo sentire, con le giornate corte, la vita che scorre a ritmi intensi fra il lavoro, lo studio, gli sport, le feste appena trascorse, i soliti raffreddori e le influenze virali. Esiste un buon modo per affrontare tutto questo? Certo, di seguito ve ne sveliamo alcuni!

 

Alcuni consigli per star bene d’inverno.

Per affrontare al meglio l’inverno bisogna partire dalla giusta attività fisica, da una sana alimentazione, e sfatare qualche luogo comune. Non chiudiamoci in casa, ad esempio, muoviamoci e non alziamo troppo il riscaldamento. Le palestre sono una grande invenzione, specie d’inverno, ma l’aria aperta è il luogo migliore dove svolgere l’attività fisica e dove abituare il nostro sistema immunitario ai climi più rigidi e a prendere le sue misure contro virus e batteri. Per chi ha le montagne vicine, lo sci è un ottimo sport da praticare durante l’inverno.

Fare sport è un ottimo rimedio per l'inverno

Se correte, quindi, continuate a farlo, magari scegliendo le ore più calde, per non sottoporre i vostri alveoli a sbalzi eccessivi che ne riducono l’elasticità e la capacità respiratoria. Se non correte, un paio di passeggiate settimanali, meglio di giorno e nel verde di un parco o della campagna, sono gradevoli quanto raccomandabili. Cercate di esporvi alla luce diurna, meglio con il sole, ma anche quando sta dietro le nuvole o la nebbia: i suoi raggi, comunque, stimolano la serotonina e altre endorfine che possono regalarci il buon umore.

Una casa troppo calda, poi, non è sana per star bene d’inverno, oltre a risultare dispendiosa: la temperatura domestica non dovrebbe mai superare i 21 gradi. Temperature più alte possono nuocere alla salute dei più piccoli e dei più anziani, aumentando il rischio di disturbi respiratori, senza contare che favoriscono l’inquinamento interno prodotto dalle caldaie e dalle polveri sottili. Aerate le stanze quindi, anche d’inverno, e prima di chiudere passate bene straccio e scopa, per ridurre il concentrato di micro inquinanti dentro casa. Il riscaldamento asciuga il vapore acqueo presente nell’aria domestica, seccando le nostre mucose, e spianando la strada a febbri e mal di gola.

5

Per star bene d’inverno, quindi, umidificate l’aria: esistono umidificatori di tutti i tipi a costi accessibili. Quando siete sotto le coperte, poi, è il momento di spegnere la caldaia per qualche ora: è dimostrato che il miglior riposo si ottiene in un ambiente temperato, attorno ai 18 o 20 gradi, non di più.

Per stare bene e rafforzare le nostre difese, partiamo da un’alimentazione sostanziosa ed equilibrata. In casa non può mancare la vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario. Gli agrumi sono la fonte più ricca: a colazione, quindi, spremute di arancia, mandarini e pompelmi, o anche del thè con tanto limone, oppure una macedonia di frutta, con kiwi e pere.

Anche l’orto invernale ci viene in aiuto, offrendoci verdure gustose e ricche di vitamina C: broccoli, cavoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles, le crocifere insomma, ricche di proprietà antiossidanti, ma anche le bietole e gli ortaggi a foglia verde come spinaci, cicoria, rucola e perché no, anche la semplice insalata sono un ottimo rimedio per star bene d’inverno.

4

Non sottovalutiamo l’apporto proteico e calorico per star bene d’inverno, il freddo brucia le calorie e di conseguenza il nostro organismo ha bisogno di una dieta ricca: carni bianche, pesce bianco e azzurro, come il merluzzo o il baccalà, che ci forniscono anche gli utilissimi Omega 3, i grassi nobili, sono ottime fonti proteiche, da alternare a formaggi magri, come il parmigiano o il grana, e tanti legumi, magari per fare una buona zuppa fumante. Grazie ai liquidi, infatti, il corpo si idrata maggiormente, e nelle minestre si possono mescolare verdure e cereali in modo appetitoso.

A questo proposito sfatiamo un altro luogo comune, che la sete sia un bisogno estivo. Anche nei mesi più freddi abbiamo bisogno di reidratarci, per favorire il corretto smaltimento delle tossine e l’assorbimento dei nutrienti più utili: per restare forti, insomma, continuiamo a bere tanto, durante il giorno, nettari di frutta, tisane, e tanta, tanta acqua minerale.

Con la giusta misura, possiamo concederci qualche sfizio post natalizio: il cioccolato ad esempio, meglio fondente per gli adulti, ci fa bene con i suoi tannini e le sue proprietà antiossidanti ed energizzanti. Anche la frutta secca, calorica e ricca di Omega 3, è perfetta per la colazione invernale: mandorle, noci, pistacchi, anacardi e uvette possono arricchire i nostri cereali, e sono ottimi anche come snack spezzafame, danno la giusta carica e un corretto apporto nutrizionale e vitaminico, capace di tenere alla larga febbri e raffreddori.

Star bene d'inverno

E se poi ci tocca di metterci sotto le coperte con la febbre, capita a tutti in inverno, ricordiamo un rimedio naturale che ci arriva dall’Asia, ma che abbiamo imparato a conoscere e apprezzare: lo zenzero. Un infuso caldo di thè, miele, limone e zenzero favorisce la sudorazione e allevia i sintomi di congestionamento tipici dei raffreddori. Inoltre, è utile anche in gravidanza.

Le proprietà emollienti e disinfettanti di questa radice aiutano a curare le infiammazioni del cavo orale, mal di gola e raffreddori, oltre ad aiutare la digestione e ad avere un’azione corroborante sull’organismo. Molti nutrizionisti ne consigliano un’assunzione quotidiana per star bene d’inverno, e anche in piccole dosi può essere una buona idea per insaporire verdure e zuppe, torte e biscotti.

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie tecnici. Per i cookie di profilazione di terze parti è invece necessario il tuo consenso esplicito. Maggiori informazioni

INFORMATIVA SUI COOKIE
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti.
Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa estesa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie tecnici.
Per visualizzare alcuni contenuti, ad esempio i video YouTube, è necessario il tuo consenso esplicito.

Chiudi