RICICLO CREATIVO: UTILIZZA UNA BOTTIGLIA DI ACQUA SANT’ANNA NATURALE DA 2L PER COSTRUIRE UN TERRARIO!

VOLETE METTERE ALLA PROVA IL VOSTRO POLLICE VERDE? PROVATE A REALIZZARE UN TERRARIO FAI DA TE DA ESPORRE IN CASA VOSTRA! BASTA UNA BOTTIGLIA DI ACQUA SANT’ANNA NATURALE DA 2L, TERRICCIO, ARGILLA SASSOLINI, MUSCHIO E UNA BELLA PIANTINA E L’OASI VERDE SARÀ PRONTA.

Un terrario è una piccola oasi verde, un mini giardino, racchiusa all’interno di un contenitore, che sopravvive attraverso un suo microclima. È davvero una gran soddisfazione costruirlo da sé e vedere poi la piantina crescere in autonomia. Non servono molti componenti, basta scegliere una piantina che ami un ambiente umido (chiedete al vostro vivaista di fiducia).

Vi lasciamo al tutorial e vedrete che sicuramente appena finito il primo terrario vorrete già costruirne un’altro!

COSA CI OCCORRE

– una bottiglia di Acqua Sant’Anna naturale da 2L
– argilla
– terriccio
– sassolini decorativi
– pianta (dimensioni adatte al contenitore)
– muschio fresco
– forbici

COME SI PROCEDE?

Prendete la bottiglia vuota, rimuovete l’etichetta e tagliatela in due parti come indicato nell’immagine. Ora tenete sul tavolo da lavoro unicamente la parte bassa della bottiglia e tagliatela sulla lunghezza per circa 3 cm. La parte di bottiglia con il tappo ci servirà alla fine, a terrario completato.

Prendete ora l’argilla e inseritela nella bottiglia, a seguire mettete il terriccio premendolo in modo uniforme.

Fate ora una piccola buca nel terriccio e interrate la pianta che avete scelto, compattate il terreno e inumiditelo leggermente con pochissima acqua (nebulizzate 4 spruzzi d’acqua).

Ora inserite nel contenitore il muschio fresco e i sassolini decorativi. Il mini giardino è pronto, per concluderlo e ricreare il microclima necessario basta chiuderlo con il resto della bottiglia. Incastratela delicatamente e lasciate il tappo chiuso: vedrete la magia!

Per un corretto utilizzo del terrario e una lunga durata vi consigliamo: vaporizzare 4 spruzzi d’acqua ogni due settimane; posizionare il terrario lontano dalla luce diretta del sole, l’ideale sarebbe un ambiente sufficientemente luminoso ma non troppo vicino alle finestre.

Buon divertimento e sperimentate con tante piante!

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie tecnici. Per i cookie di profilazione di terze parti è invece necessario il tuo consenso esplicito. Maggiori informazioni

INFORMATIVA SUI COOKIE
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione di terze parti.
Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa estesa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie tecnici.
Per visualizzare alcuni contenuti, ad esempio i video YouTube, è necessario il tuo consenso esplicito.

Chiudi